Newsletter Opera - approfondimenti

Autotrasporto: interventi a favore del settore

Per sostenere il settore dell'autotrasporto il Decreto Bollette ha previsto, per il 2022, l'incremento di 20 milioni di Euro per l'autorizzazione di spesa per la protezione ambientale e la sicurezza della circolazione e l'incremento di 5 milioni per l'autorizzazione di spesa in favore del settore con lo scopo di aumentare la deduzione forfettaria di spese non documentate per i trasporti eseguiti personalmente dall'imprenditore. 

In considerazione dell’incremento dei prezzi del carburante e per sostenere il settore dell’autotrasporto, il Decreto Bollette convertito ha previsto per il 2022 l'incremento di € 20 milioni per l’autorizzazione di spesa per la protezione ambientale e la sicurezza della circolazione e l’incremento di € 5 milioni per l’autorizzazione di spesa in favore del settore con lo scopo di aumentare la deduzione forfettaria di spese non documentate per i trasporti eseguiti personalmente dall’imprenditore. Per promuovere la sostenibilità d’esercizio e il processo di incremento dell’efficienza energetica, alle imprese aventi sede legale o stabile organizzazione in Italia è riconosciuto: per i mezzi di trasporto di ultima generazione a bassissime emissioni inquinanti, nonchè Euro VI/C, Euro VI/B, Euro VI/A ed Euro V, nel limite massimo di spesa di €29,6 milioni, un credito d’imposta pari al 15% del costo di acquisto al netto dell’IVA; per i mezzi di trasporto ad elevata sostenibilità ad alimentazione alternativa a metano liquefatto, nel limite massimo di spesa di € 25 milioni, un credito d’imposta pari al 20% delle spese sostenute, al netto dell’IVA.

I criteri e le modalità di attuazione dei suddetti crediti sono stabiliti con due decreti ancora da adottare. Entrambi i crediti sono utilizzabili esclusivamente in compensazione e sono cumulabili con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che il cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.

I crediti sono riconosciuti nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato.