Newsletter Opera - approfondimenti

Bonus ristoranti, dentro anche gli agriturismi

Il Decreto Ristori-quater prevede che anche gli agriturismi connessi alle attività agricole possano fruire dei contributi della filiera della ristorazione.

Il provvedimento, infatti, ha annullato il precedente requisito della prevalenza per le attività agrituristiche.

La nuova norma ha aggiunto all’elenco le attività con codice Ateco 55.20.52, cioè le attività di alloggio connesse alle aziende agricole e ha assimilato ai questi fini anche le attività di ittiturismo. Ne consegue quindi che tutte queste attività possono presentare la domanda di contributo accedendo al portale della ristorazione entro il 15 dicembre 2020 gli agriturismi, oltre, non devono versare la seconda rata Imu incadenza il 16 dicembre 2020, così come non era dovuta nemmeno la prima rata Imu .