Newsletter Opera - approfondimenti

Cashless: il progetto governativo per incentivare i pagamenti elettronici

È stato raggiunto un accordo fra operatori di settore e il governo per azzerare le commissioni degli istituti di pagamento sui Pos per gli acquisti fino a € 5.000, favorendo così l’utilizzo di sistemi tracciabili.

Questa decisione fa parte del progetto governativo “Cashless” con il quale si vuole incentivare i consumatori ad effettuare pagamenti elettronici, e quindi tracciabili, tramite bancomat o carta di credito. Il piano entrerà in vigore dal 1° dicembre 2020 e consentirà di ricevere un rimborso pari al 10% dei propri acquisti fino ad un tetto massimo di spesa di 300€. I soldi rimborsati verranno versati direttamente sul conto corrente del pagatore. Inoltre, i primi 100.000 utilizzatori di pagamenti elettronici potranno vedersi versati sul proprio IBAN fino a €3000, senza farne nemmeno richiesta.

 

Queste misure riguarderanno solo gli acquisti effettuati in negozi fisici e non online. Inoltre, rimane ancora da chiarire se verrà eventualmente conteggiata anche la spesa connessa al servizio self-service per il carburante.