Newsletter Opera - approfondimenti

L’uso delle nuove codifiche per le fatture elettroniche

L’uso delle nuove codifiche per le fatture elettroniche

Con il Provvedimento 28.2.2020 l’Agenzia delle Entrate ha approvato le nuove Specifiche tecniche della fatturazione elettronica.  I nuovi codici sono stati introdotti al fine di "rendere più puntuali le codifiche «TipoDocumento» e «Natura»  rispetto alla normativa fiscale" e al fine di consentire la predisposizione di una "migliore" dichiarazione IVA. I codici in questione sono i nuovi codici per identificare il ‘’Tipo documento’’, i nuovi codici dettaglio in merito alla "Natura" dell'operazione, le nuove codifiche "Tipo ritenuta" al fine di specificarne la "destinazione"(per il contributo INPS, per Enasarco, per ENPAM o altro contributo previdenziale) Inoltre, le nuove Specifiche tecniche prevedono anche: l’eliminazione dell'obbligo di compilare il campo relativo all'importo dell'imposta di bollo (infatti per le fatture è sempre pari a € 2); l'estensione dell'arrotondamento a 8 decimali per l'esposizione di sconti / maggiorazioni; del nuovo codice "Modalità pagamento" per il PagoPA (MP23).

Questo Provvedimento risalente al 28.2.2020 prevede(va) l'utilizzo delle nuove Specifiche tecniche, in via facoltativa, a decorrere dal 4.5.2020, e obbligatoriamente dall'1.10.2020, con il conseguente venir meno, da quest’ultima data, della possibilità di utilizzare il "vecchio" tracciato per la predisposizione delle fatture elettroniche.

Con il recente Provvedimento 20.4.2020, "in considerazione dell’attuale situazione emergenziale dovuta alla crisi epidemiologica COVID-19 e recependo anche le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria", l'Agenzia ha disposto il differimento dei termini di utilizzo della nuova versione delle Specifiche tecniche della fatturazione elettronica. Dall'1.10.2020 sarà possibile (facoltà) emettere fatture elettroniche in base al nuovo tracciato e quindi utilizzando i nuovi codici.

Dall'1.10 al 31.12.2020 SdI accetterà fatture elettroniche predisposte sia con le nuove che con le vecchie Specifiche tecniche.

 Dall'1.1.2021 tutte le fatture elettroniche dovranno essere predisposte in base alle nuove Specifiche tecniche.